Come rinnovare mobili usati e dare loro nuovo aspetto

L’acquisto di mobili di seconda mano è più economico ed è anche più rispettoso dell’ambiente. Potresti anche voler aggiornare i vecchi mobili che già possiedi, cambiarne lo stile o persino personalizzarli. Ci sono molti modi in cui puoi aggiornare i mobili e la tua immaginazione e creatività possono aiutarti a trasformare le cose.

Questo articolo offre alcuni dei passaggi di base che chiunque può intraprendere per rinnovare e aggiornare i mobili di seconda mano.

Rifoderare i mobili

Un ottimo modo per aggiornare e rinfrescare i mobili imbottiti è rifoderarli. Cambiare il tessuto può aggiornare lo stile e cambiare completamente l’aspetto di qualcosa. Rifoderare un mobile è un progetto relativamente facile e puoi farlo facilmente da casa tua.

Avrai bisogno di alcuni materiali chiave, che possono variare a seconda dell’articolo che scegli di rivestire. Il tessuto per tappezzeria è disponibile in tutti i tipi di colori e fantasie ed è facilmente reperibile in negozi come lo Yorkshire Fabric Shop , quindi la parte difficile è scegliere quale tessuto ti piace di più. Questa azienda in particolare è una scelta popolare in quanto fornisce tessuti esclusivi e di design, tra cui pelle e velluto, il che significa che puoi creare un pezzo che si distingue davvero.

All’inizio potrebbe sembrare scoraggiante, ma il rivestimento dei mobili può essere fatto da chiunque, a condizione che tu abbia i materiali giusti. Se hai bisogno di una guida passo dopo passo, ci sono molti ottimi tutorial e guide online da seguire, e ne varrà la pena.

Rifinitura delle superfici

Per i mobili realizzati in legno, rifinirli può essere un ottimo modo per modificare il loro stile e farli sembrare di nuovo nuovi. La carteggiatura e la ricolorazione o la verniciatura di mobili in legno aiuteranno a rimuovere crepe e segni e daranno loro una finitura naturale ma migliorata.

In alternativa, potresti optare per un look più audace e dipingerli di un colore brillante, o forse un lavaggio bianco attenuato sarebbe più adatto ai tuoi gusti.

Pulizia accurata

A volte, l’unica cosa di cui hanno bisogno i tuoi mobili di seconda mano è una pulizia molto accurata. Se lo stile e il colore sono corretti, una pulizia profonda può aiutare a rinfrescare il legno o il tessuto e rimuovere gli strati accumulati di sporco, grasso o macchie.

Mobili di legno

Per rinfrescare i mobili in legno, una soluzione di aceto bianco e olio d’oliva può fare il trucco, ma scegliere prima una piccola area di prova può aiutarti a ottenere i risultati desiderati. Basta rimuovere la polvere e poi spruzzare la soluzione sui mobili, quindi utilizzare un panno pulito per strofinare delicatamente con movimenti circolari.

Dovresti vedere il tuo panno cambiare colore man mano che lo sporco e il grasso vengono rimossi. L’aceto bianco aiuta a sollevare sporco e grasso, mentre l’olio d’oliva reintegra l’umidità nel legno. Il colore e la lucentezza naturali saranno presto ripristinati e potrai ammirare il tuo duro lavoro!

Divani e altri mobili imbottiti e morbidi

Quando si tratta di pulire i mobili imbottiti, è necessario un po ‘più di lavoro. Se ad esempio hai acquistato un divano di seconda mano, possono esserci molti problemi da affrontare prima di portarlo in casa:

Il primo passo per pulire i mobili imbottiti e i divani è l’aspirapolvere. Sfrutta appieno gli accessori più piccoli e gli accessori delle spazzole, assicurati di raggiungere ogni angolo, rimuovere i cuscini e tenere d’occhio eventuali segni di altri parassiti che potrebbero aver creato una casa.

Dopo l’aspirapolvere, ti consigliamo di disinfettare e rimuovere eventuali macchie e odori. I detergenti acquistati in negozio vanno bene, assicurati solo di testarli prima su aree più piccole e poco appariscenti. Evita i detergenti che contengono candeggina, poiché potrebbe danneggiare le fibre e alterare il colore. Il bicarbonato di sodio è un ottimo modo per rimuovere gli odori, poiché combatte i batteri e l’umidità in eccesso. Ancora una volta, provalo prima, per ogni evenienza! Se le fodere dei cuscini sono rimovibili, potrebbe anche essere possibile lavarle a freddo e in un ambiente delicato. Basta non metterli nell’asciugatrice, perché potresti rimpicciolirli. Quest’ultimo passaggio è facoltativo, ma può essere una buona idea spruzzare un insetticida in tutte le fessure e sull’oggetto in generale. Assicurati che l’insetticida sia adatto agli animali domestici e che puoi spruzzarlo in sicurezza in un’area ben ventilata e lasciarlo da solo per un massimo di 24 ore, ma segui sempre le istruzioni sulla lattina o sulla bottiglia. Parassiti come acari, pulci e cimici dei letti possono tutti vivere e deporre le uova su mobili morbidi e l’ultima cosa di cui hai bisogno è un’infestazione!

Relax e fantasia

Qualunque sia il modo in cui scegli di rinnovare o rinfrescare i tuoi mobili, dovresti prenderti il ​​tempo per apprezzare il tuo duro lavoro. Sfortunatamente, molte cose finiscono per andare in malora e passare anni in discarica, quindi apprezzare i mobili di seconda mano può fare una differenza positiva per te e per il mondo.

Ci sono molte idee creative e ispirazione là fuori da ammirare, e passare il tempo a rinfrescare e ripristinare gli oggetti più vecchi può farti apprezzare di più, mentre metti amore e duro lavoro per farli brillare di nuovo. Quindi, siediti, rilassati e sentiti bene per lo sforzo che fai e per i risultati che hai raggiunto.

Informazioni su Alessia D'Anna
Giurista, amante della scrittura, alla continua ricerca di stimoli e di nuovi argomenti da approfondire