Stanze all’aperto: chi ha spazio in giardino può arredare così

Se sei abbastanza fortunato da avere una terrazza, una veranda o uno spazio nel cortile, passare molto tempo a casa può essere un’esperienza molto più piacevole. Ma come si progetta quello spazio fa la differenza.

Molte volte vedrai un bellissimo giardino con mobili molto organizzati, che sembra carino, ma quando vai effettivamente a sederti, ci resti male perché è fuori sotto il sole cocente

Se vuoi uno spazio all’aperto dove ti sentirai a tuo agio per ore, ha detto, devi rispondere ad alcune domande di base. Tipo “Puoi essere protetto dal sole? Puoi mettere giù un drink? Puoi alzare i piedi? In breve, devi pensarlo come un’altra stanza della tua casa – una stanza all’aperto – e arredarla di conseguenza.

Scegli la tua funzione

Una stanza all’aperto non svolgerà alcuna funzione particolarmente bene se cerca di fare tutto, quindi inizia con una valutazione onesta di come pensi di utilizzare lo spazio.

Se la terrazza sarà un luogo per cenare all’aperto, avrai bisogno di sedie che consentano alle persone di sedersi in posizione eretta e un tavolo abbastanza in alto per mangiare – una disposizione molto diversa dei mobili rispetto a uno spazio per rilassarsi casual, dove divani e tavolini bassi potrebbe essere più appropriato. O forse è solo uno spazio per nascondersi da tutti. Il che richiederebbe una maggiore privacy e forse solo una singola chaise longue.

Se il tuo spazio esterno è ampio, la pianificazione di diversi posti a sedere può ospitare più funzioni.

Legalo agli interni

Quando stai cercando di decidere lo stile di una stanza all’aperto, osserva lo schema di interior design della tua casa. Il tutto per rafforzare la connessione tra interno ed esterno.

Comincia sempre all’interno della casa per poi uscire. Quesyo5, con l’obiettivo di ottenere un flusso senza sforzo dall’interno verso l’esterno. Magari opta per i pavimenti interni in rovere anticato, o per pavimentazioni in pietra cesellata sulla terrazza esterna, per un simile senso dell’età. Cerca di mescolare i materiali e di renderli tutti uniformi in modo da non avere nulla di particolarmente stonante, ed è tutto molto armonioso

Il tuo schema di interior design può anche informare le scelte di materiali e colori per mobili da giardino, accessori e persino piantagioni. Ad esempio, se la casa ha colori tenui e chiari, tenderemo a raccoglierlo nel paesaggio, magari attraverso la scelta di tessuti e fiori per esterni.

Crea un piano

Delimita l’area della stanza esterna – e falla sentire come una destinazione che si distingue dal resto della terrazza o del cortile – cambiando il materiale del pavimento dove verranno posizionati i mobili.

Wesley Moon , un designer d’interni con sede a New York, ha steso un vero tappeto nel suo appartamento a Fire Island, un tappeto indoor-outdoor di Dash & Albert. “Dà quella morbidezza che la fa davvero sentire come una stanza”, ha detto, osservando che è sorprendentemente facile da pulire. “Basta aspirarlo come un normale tappeto.”

Una parte del piano di calpestio in legno potrebbe anche essere utilizzata per sostenere un’area di seduta, notò il signor Moon, all’interno di una vasta distesa di finitrici.

La signora Moss, ispirata ai giardini del Colonial Williamsburg, in Virginia, usava gusci di ostriche schiacciate per il pavimento della sala da pranzo all’aperto nel suo giardino a East Hampton, New York. Il signor Shrader a volte usa un’area di ghiaia di piselli.

Aggiungi un soffitto e pareti

Se non c’è tetto o sbalzo sopra il tuo spazio esterno, puoi almeno creare l’impressione di un soffitto, ha detto il team di esperti designer, sia per l’intimità che fornisce un senso di recinzione sia per la protezione dal sole. Tutti si sentono a proprio agio quando sono nascosti sotto qualcosa”, ha detto.

Mettere una zona salotto sotto il baldacchino di un albero è una delle sue tecniche preferite. “Spesso parlo di alberi come i miei soffitti all’aperto”, ha detto.

In assenza di un albero, magari si può aggiungere un traliccio sopra una disposizione dei posti a sedere, che potrebbe coprire con salice o bambù. Un ombrello funzionerebbe anche, ha detto, anche se non sarà così robusto o durevole.

È anche possibile aggiungere un senso di privacy introducendo piantagioni alte attorno al perimetro di una stanza all’aperto. “Non è un muro fisico, ma più una separazione visiva che dice:” Sta succedendo qualcosa qui “, dicono gli esperti del settore. “Potrebbe anche essere una siepe di qualche metro che definisce lo spazio.”

Per una sala da pranzo nello spazio esterno, si può un alternativa installare un soffitto di rami di noce americano sopra le pareti di carpini tagliati. Su una terrazza o un balcone, alte fioriere piene di piante a foglia o fiorite potrebbero essere usate per un effetto simile.

Questi sono solo alcuni dei consigli per creare una stanza all’aperto che ti faccia godere del piacere di stare un giardino. Vedrai che con poco otterrai molto più di quanto immagini.
 

Informazioni su Alessia D'Anna
Giurista, amante della scrittura, alla continua ricerca di stimoli e di nuovi argomenti da approfondire