Osservare un ufficio antico ti qiuta a capire i look di una volta

Guarda lo stile di un ufficio in una data epoca e avrai un assaggio dei temi che definiscono la vita dei colletti bianchi in quel momento.

Nell’America del dopoguerra in forte espansione, ad esempio, la profusione di impiegati istruiti da GI Bill indossava abiti e molti luoghi di lavoro erano eleganti, seri e formali. L’obiettivo era quello di segnalare il prestigio, secondo Louise Mozingo, professoressa di architettura del paesaggio e pianificazione ambientale all’UC Berkeley e autrice di Pastoral Capitalism: A History of Suburban Corporate Landscapes . ” I colletti bianchi erano una distinzione seria perché tuo padre era probabilmente un agricoltore o un operaio”, mi ha detto.

In questi giorni, la maggior parte dei luoghi di lavoro sono molto più casual, ma il loro design non è meno rivelatore. Ultimamente, molti uffici hanno iniziato a sembrare decisamente meno uffici e più case. Si stanno riempiendo di arredi e ornamenti come comodi divani, scaffalature aperte, opere d’arte incorniciate, specchi, tende, tappeti, lampade da terra, tavolini e materiali come legno e lino.

Gli esperti di design per ufficio hanno continuato a usare aggettivi simili per descrivere come molti datori di lavoro vogliono che il loro posto di lavoro si senta: confortevole , invitante , familiare , informale . Queste sono le stelle polare benvenute in un’area del design che è stata storicamente utilitaristica e grigia, ma l’incorporazione di tocchi domestici nel posto di lavoro è un po’ snervante: anche prima della pandemia di coronavirus, il lavoro e la casa erano stati scomodamente mescolati insieme per gli impiegati. E con l’aumento del lavoro a distanza per questa popolazione nell’ultimo anno e mezzo, lo sono solo diventati di più.

L’industria del design per ufficio ha una parola goffamente inventata per questa estetica: remercial . (È un mash-up di residenziale e commerciale .) C’è chi non ama usare questa parola ma cerca comunque di spiegare il look. “Non è che entrerai e sembrerà un vero soggiorno, ma allo stesso tempo, [ci sono] elementi da esso”, ha detto.

Alcuni esperti hanno affermato che il design resimercial è emerso come una tendenza negli uffici a metà degli anni 2010 e che ha guadagnato un’ampia popolarità verso la fine del decennio. I datori di lavoro che lo favoriscono sperano che uno spazio fisico più affascinante e confortevole possa aiutare ad attrarre lavoratori di talento e aiutare i loro dipendenti a lavorare meglio. (Questo stile di design non può essere implementato in molti luoghi di lavoro non d’ufficio, sebbene alcune attività, come le caffetterie e i negozi al dettaglio, abbiano reso gli spazi più accoglienti per il bene dei clienti.)

Ad esempio, le persone possono spostare i mobili in modo improvvisato in base alle loro esigenze momento per momento. Ha suggerito che portare questa dinamica in un ambiente di ufficio, dove i mobili sono in genere pesanti e difficili da spostare, può consentire ai lavoratori di modificare il proprio ambiente e collaborare meglio.

Gli spazi domestici forniscono anche ispirazione per il lavoro d’ufficio da solista. “A casa tua hai la comodità di scegliere tutto ciò di cui hai bisogno: puoi lavorare dal divano, puoi lavorare dal tuo letto, puoi lavorare vicino a una finestra dove hai una grande luce”, Alejandra Albarran, vicepresidente del posto di lavoro mi ha detto la strategia e il design di Room, azienda che realizza spazi chiusi insonorizzati per uffici. Offrire alle persone la stessa varietà spaziale al lavoro potrebbe essere utilmente stimolante.

Portare il design domestico negli uffici può essere favorevole al lavoro, ma questa fusione di estetica è inevitabilmente strana. È particolarmente inquietante poiché, negli ultimi 18 mesi, molti spazi abitativi sono raddoppiati come ambienti di lavoro: l’ufficio a casa e l’ufficio domestico sono in ascesa allo stesso momento.

Sebbene il design resimercial sia precedente alla pandemia, potrebbe assumere una nuova risonanza per i lavoratori che hanno svolto il loro lavoro da casa quest’anno e lo scorso anno. Il lavoro a distanza è stato estremamente stressante per molte persone, in particolare le madri, ma altre si sono abituate a certe comodità domestiche . Nick Tuttle, il presidente del Collective, un commerciante di mobili per ufficio, mi ha detto che alcuni datori di lavoro ne sono a conoscenza. “Come colmiamo questo divario [e] riportiamo le persone in ufficio? Forse se lo progettiamo in un modo che sia più re-merciale, più familiare, si sentiranno un po’ più a loro agio nel tornare e usare lo spazio”, ha detto.

Naturalmente, molte delle persone che sono arrivate a preferire il lavoro a distanza non saranno influenzate da un divano e una coperta, non importa quanto di buon gusto. In un sondaggio condotto all’inizio di quest’anno dal sito di lavoro a distanza FlexJobs, le due risposte più popolari alla domanda su cosa piaceva di più agli intervistati del lavoro da casa erano non dover fare il pendolare e spendere meno per pranzo, gas e lavaggio a secco. Alcune cose semplicemente non possono essere progettati in un ufficio, e per questo motivo, i sostenitori Albarran per il modello ibrido di parziale LY a distanza, in parte di persona il lavoro che molte aziende stanno ora valutando una volta le condizioni di pandemia lo permettono. In questo modo, i lavoratori non dovrebbero rinunciare completamente a questi benefici.

E mentre gli aspetti della casa che possono essere replicati sul lavoro sembrano piacevoli, alla fine soddisfano le esigenze delle aziende. L’obiettivo finale potrebbe essere “catturare il dipendente per il periodo di tempo più lungo durante il giorno, nella speranza che ciò si traduca in produttività”, mi ha detto Mozingo, il professore di Berkeley. “Se hai un ufficio più elegante che casa tua, in teoria è più facile rimanere nell’ufficio più elegante”.

Più sottilmente, rendere il lavoro più simile a casa potrebbe disturbare il senso di separazione delle persone tra questi due aspetti della loro vita.

Si itiene che eliminare alcuni “spunti e accessori” che distinguono il lavoro da casa potrebbe giocare in dinamiche che danneggiano i lavoratori, e lo ha paragonato alla retorica che alcuni datori di lavoro usano quando si riferiscono al personale come a una famiglia . Questo linguaggio è subdolamente tossico: può suggerire che un’azienda merita lo stesso tipo di sacrificio e lealtà che le persone riservano ai propri cari.

Naturalmente, per i lavoratori che dovrebbero essere costantemente online, il confine tra lavoro e casa si sta erodendo da molto tempo. E sotto questo aspetto, gli uffici domestici sono più un sintomo che una causa. In un possibile prossimo futuro, quando gli accordi ibridi diventeranno normali e molti lavoratori divideranno il loro tempo tra uffici domestici e case simili a uffici, la distinzione tra lavoro e vita domestica diventerà quasi priva di significato

Informazioni su Alessia D'Anna
Giurista, amante della scrittura, alla continua ricerca di stimoli e di nuovi argomenti da approfondire