Nuovi approcci al design dall’ufficio a casa

Per molti, il blocco ha raso al suolo per distruggere i già deboli confini tra lavoro e casa mentre le persone si sono arrampicate per aprire negozi in stanze di riserva, camere da letto e casette da giardino.

Stare lontano dall’ufficio potrebbe essere iniziato come misura temporanea, ma coloro che hanno provato per la prima volta a lavorare in modo flessibile potrebbero non essere così disposti a rinunciare.

Secondo un nuovo sondaggio dell’assicuratore Direct Line, il 44% dei dipendenti del Regno Unito – che equivale a circa 13 milioni di persone – prevede di richiedere accordi di lavoro flessibili e permanenti dopo che le restrizioni al coronavirus saranno state completamente revocate.

Tuttavia, come molti di noi stanno sicuramente scoprendo, le nostre case – che possono essere sia sole che piene di potenziali distrazioni – non sono sempre i luoghi ideali per un lavoro produttivo.

Una situazione particolare che cambia il modo di concepire l’arredamento

Cynthia Ring, Chief People Officer di Harvard Pilgrim Health Care, afferma che il confine tra lavoro e vita domestica è più offuscato che mai. Aggiunge: “Le linee guida sul posto sul posto hanno spostato le nostre operazioni aziendali da onsite a virtuali e hanno lasciato molti dipendenti sentirsi isolati, sopraffatti, incerti su come raggiungere un equilibrio tra lavoro e vita privata. La salute mentale di molte persone soffre dell’incapacità di separare il loro lavoro e le identità domestiche “.

Separa il tuo io di casa dal tuo io del lavoro

Gli esperti di progettazione del posto di lavoro consigliano di creare un grado di separazione fisica tra lavoro e vita domestica, ove possibile, poiché un laptop nella tua vista può essere un costante promemoria del lavoro che deve essere svolto. Preferibilmente, scegli una stanza con una porta che puoi chiudere alla fine della giornata ed evita di lavorare dagli spazi normalmente utilizzati per il relax.

Dedicare un’intera stanza al lavoro non è possibile per tutti. Quelli a corto di filmati quadrati a casa dovrebbero guardare i mobili “flessibili” che possono essere nascosti alla chiusura degli affari, come i convertitori da scrivania in piedi che puoi usare sul tavolo di una cucina e le pareti divisorie leggere e pieghevoli.
Aviya Hershkovitz, responsabile del design e creativo del fornitore di servizi di collaborazione Mindspace , afferma: “Il mercato è pieno di mobili flessibili e probabilmente crescerà ancora di più. Scegli pezzi intelligenti, funzionali e dal design intramontabile, poiché li userai ogni giorno e verranno mostrati a casa tua ”.

I lavoratori remoti possono anche creare un po ‘di spazio emotivo tra casa e lavoro vestendosi per lavoro e spegnendo i computer al termine della giornata lavorativa.

Alejandra Albarran, direttore del design e dell’innovazione di ROOM , che produce cabine telefoniche insonorizzate per ufficio, afferma: “È anche utile avere una routine e fare delle pause durante il giorno. Cerca di svegliarti nello stesso momento, prendi un caffè e fai quello che normalmente faresti per iniziare a lavorare. Mentre può essere facile bypassare qualsiasi pausa a casa, assicurati di alzarti, fare una passeggiata o fare uno spuntino. Alla fine della giornata, fai del tuo meglio per spegnere e prenderti il ​​tempo per te. ”

Smetti di aspettare che il lavoro a casa finisca

I problemi di produttività riscontrati in questo momento dai lavoratori remoti potrebbero essere dovuti al rifiuto di accettare che il lavoro a domicilio potrebbe continuare ancora per molto tempo.

Brian Parker, direttore dello studio di architettura Cooper Carry , afferma che il nuovo mondo post-pandemia farà sì che tutti gli uffici domestici improvvisati, che sono stati messi insieme in fretta, vengano modificati e finalizzati in spazi che rimangono luoghi di lavoro permanenti.

Aggiunge: “Con l’opzione di lavorare da casa – anche se solo pochi giorni alla settimana – una reale possibilità per molti di andare avanti, la creazione di spazio ergonomico e produttivo è essenziale.”

Parker consiglia di aggiornare prima i posti a sedere per aumentare la salute e il benessere mentre si lavora da casa. Spiega: “Quelli che lavorano dal tavolo della sala da pranzo in questi giorni avranno scoperto abbastanza rapidamente che quelle sedie dure non le tagliano. Investire in una sedia ergonomica adeguata, come quella che molto probabilmente hai in ufficio, pagherà i dividendi sul corpo e sulla mente. ”

Raccomanda inoltre di controllare l’altezza della superficie di lavoro per assicurarsi che sia il più confortevole possibile per la massima produttività. Che tu sia in piedi o seduto al lavoro, gli esperti tendono a concordare sul fatto che la parte superiore dello schermo del computer deve essere in linea con gli occhi e l’altezza della scrivania in linea con i gomiti in modo da poter appoggiare comodamente gli avambracci.

Ultimi suggerimenti

Per ridurre l’affaticamento degli occhi, investi in un monitor LED separato per computer, che può essere collegato al tuo laptop, offrendoti una superficie visiva più ampia per ridurre l’affaticamento degli occhi.

Albarran raccomanda a coloro che lavorano da casa di stare lontani dal divano, aggiungendo: “Hai molte più probabilità di essere produttivo se sei seduto dritto invece di sdraiarti su un divano. Avrai anche bisogno di uno spazio con quanta più luce naturale possibile e, se puoi, porti dentro alcune piante o natura.

Informazioni su Alessia D'Anna
Giurista, amante della scrittura, alla continua ricerca di stimoli e di nuovi argomenti da approfondire