Novità in arrivo dal mondo del design

Il 2020 è stato un anno decisivo per tutto ma soprattutto per il rapporto collettivo che tutti abbiamo con le nostre case. Le chiusure dovute alla pandemia hanno lasciato molti di noi a dover creare uffici domestici, spazi per l’istruzione domestica e palestre, cambiando in modo significativo il modo in cui usiamo le nostre case.

Che tu ti stia trasferendo in una nuova casa,  rinnovando  quella attuale o pianificando progetti fai-da-te  per il futuro, è importante scegliere un’estetica il più attuale possibile per aumentare il valore di rivendita. Anche se nel complesso, negli ultimi anni e soprattutto nel 2020 c’è stato un approccio all’interior design “tutto va bene”, queste sono le tendenze che gli esperti e gli interior designer prevedono che scompariranno nel 2021.

Agriturismo in stile moderno

Possiamo prendere una boccata d’aria fresca perché l’aspetto moderno della fattoria sta finalmente uscendo al pascolo. Parte del motivo per cui molte persone sono stanche di questa estetica, è che è stata esagerata soprattutto in luoghi come gli appartamenti in cui l’aspetto di una fattoria moderna non è neanche lontanamente organico, “I trattamenti per pareti Shiplap, le porte della stalla e altri segni distintivi dello stile moderno della fattoria sono ancora belli ma sembrano chiaramente fuori posto negli appartamenti di città e nelle case suburbane”, mi dice.

Ma se non riesci a resistere all’impulso, potresti anche scegliere l’integrazione di pezzi rustici che si abbinano bene con l’arredamento dello spazio. Quindi, quando inevitabilmente incontri quel  segno Vivi, Ridi, Amore  , resisti all’impulso di fare clic su “aggiungi al carrello”.

Le cucine bianche tornano di modai

Nancy Epstein, fondatrice e presidente di  Artistic Tile  mi dice: ” La fascia alta del mercato si è allontanata dai bianchi seri e dagli agglomerati artificiali che hanno dominato il design negli ultimi dieci anni, e sta ancora una volta abbracciando le pietre esotiche e rare e modelli dettagliati che hanno storicamente definito piastrelle e pietra di lusso “.

Consiglia invece di optare per brecce, marmi riccamente venati e onici. “Questi materiali hanno una storia incredibile e stanno nuovamente diventando punti focali negli spazi più sontuosamente progettati.”

Per quanto riguarda il sempre popolare e senza tempo piano di lavoro in marmo di Carrara, mentre una parte importante della tendenza della cucina bianca, probabilmente non sta andando via, ma molte persone stanno optando per altri materiali che forniscono invece un’estetica simile. La designer di interni  Caitlin Scanlon consiglia di scegliere una pietra artificiale o ingegnerizzata, ma sottolinea l’importanza di scegliere con saggezza “C’è una differenza così grande da linea a linea. La quarzite è un buon compromesso “, afferma. “È un prodotto che si trova a metà strada tra quarzo e marmo. Non è un aggregato come Caesarstone ed è molto più resistente del marmo. ”

E se devi avere quel backsplash in marmo, Scanlon consiglia le piastrelle in marmo di ceramica come alternativa. “Sembra davvero di marmo. È magnifico.”

Planimetrie aperte

Nuove planimetrie daranno a chi progetta la  casa maggiore privacy. Mentre sembrava che il fascino della planimetria aperta stesse iniziando a svanire all’inizio del 2020, durante la pandemia molte persone hanno imparato a proprie spese che forse la tua cucina, il tuo ufficio a casa, la tua grande stanza, la stanza dei giochi e il soggiorno non dovrebbero essere tutti lo stesso spazio. La mancanza di privacy alla fine diventa mancanza di funzionalità.

Ora che abbiamo avuto un assaggio di com’è lavorare da casa, mentre un partner sta facendo lo stesso, o un bambino frequenta la scuola tramite lo zoom allo stesso tempo, le planimetrie aperte non sono così attraenti come una volta essere. La necessità di stanze con porte, finestre e un po ‘di privacy riapparirà.

Ma secondo l’interior designer Danielle Blundell, se la tua casa è attualmente un concetto aperto, non dovresti lasciare che sia motivo di preoccupazione. “Non credo che questo sarà un cambiamento dall’oggi al domani, ma penso che il concetto di open space stia andando via a poco a poco. È già iniziato e penso che finirà con le persone che aggiungono divisori, introducono una porta o escogitano una sorta di soluzione per aggiungere privacy “.

Alla fine, layout più flessibili e chiusi diventeranno lo standard. “È solo perché le persone vogliono quella privacy, vogliono quel po ‘di separazione. E a volte è bello avere una porta che puoi chiudere. Che si tratti di contenere un disordine o semplicemente di darti quella separazione fisica e audio dalle altre cose che stanno accadendo a casa tua “.

Spazi e arredi monouso

Le sale da pranzo non sono più solo per cenare. E infatti, sulla stessa linea, anche gli spazi e gli arredi monouso stanno cadendo in disgrazia. “Dì addio allo stile di vita temporaneo del  lavoro dal divano. Quando la tua casa raddoppia come tanti spazi, è importante cercare di mantenere un certo livello di separazione per la sanità mentale! Poiché molti di noi si sono adattati alla nuova realtà del lavoro da casa, abbiamo capito l’importanza di mantenere un lavoro dedicato e organizzato da casa.

Se non hai una stanza libera da usare, qualche designer di interni suggerisce di fare del tuo meglio per essere creativo. Metti una vignetta sulla scrivania nell’angolo della tua camera da letto o trasforma una sezione del tuo tavolo da pranzo in un ufficio a casa aggiungendo una lampada da tavolo, il monitor del tuo computer, fiori freschi e, naturalmente, le tue cose preferite. Uno spazio carino e dedicato significa più produttività. Se non ci credi, prova e poi dirai se ne vale o meno la pena.

Informazioni su Alessia D'Anna
Giurista, amante della scrittura, alla continua ricerca di stimoli e di nuovi argomenti da approfondire