Come scegliere tovaglie eleganti: i migliori consigli per la propria tavola

cena

Nel momento in cui c’è da addobbare la propria tavola per un’occasione particolarmente importante, come può essere una festività piuttosto che una ricorrenza in cui si deve festeggiare insieme a parenti oppure agli amici, una delle componenti a cui si tende a prestare più attenzione è la tovaglia.

Non è sempre così semplice scegliere una tovaglia elegante da usare per la propria tavola, sia per via del fatto che ha un’importante funzione dal punto di vista pratico, dato che rappresenta un complemento d’arredo che riesce a garantire un determinato stile al proprio ambiente, anche in base al tipo di occasione per cui si vuole usare la tovaglia.

La tavola, infatti, si può considerare come una sorta di biglietto da visita per tutti gli ospiti che vengono invitati alla festa o all’evento organizzato. Indipendentemente dal tipo di pietanze e cibi che si ha intenzione di cucinare, per fare in modo di avere una tavola perfetta è fondamentale utilizzare una soluzione adatta in base alle proprie esigenze, anche dal punto di vista estetico, come ad esempio delle tovagliette ricamate.

I criteri da rispettare in fase di scelta

Non è così semplice come si potrebbe pensare la scelta delle migliori tovaglie eleganti per la propria tavola. Sono diversi i fattori da tenere in considerazione, tra cui in modo particolare i tessuti, le dimensioni e, inevitabilmente, i colori e le fantasie.

Come si può facilmente intuire, la scelta dipende prima di tutto dall’occasione per cui si vuole comprare una tovaglia elegante. Giusto per fare un esempio, l’impiego di tovaglie dal colore bianco con dei ricami è la soluzione ideale per rendere la propria tavola elegante e di classe per un’occasione speciale e decisamente formale, ma si adatta ben poco ai pranzi di tutti i giorni con la propria famiglia.

Su quali tessuti è meglio puntare

La decisione circa il tessuto di una tovaglia è chiaro che è strettamente correlata all’occasione e all’evento in cui deve essere usata. Ad esempio, per una cena in compagnia di amici o parenti, si può tranquillamente optare per una tovaglia in cotone, mentre per l’uso quotidiano è chiaro che conviene anche scegliere delle tovaglie realizzate con altre tipologie di tessuti, come ad esempio il poliestere oppure il pvc, che sono antimacchia e molto semplici da lavare.

Qualora, invece, l’intenzione fosse quella di organizzare una bella cena di lavoro, allora si dovrà ricorrere a delle tovaglie decisamente eleganti e di classe, tenendo a mente come sia necessario coordinare la tovaglia con dei tovaglioli, realizzati anch’essi con dei tessuti decisamente pregiati e di qualità elevata. I tessuti maggiormente impiegati per la realizzazione di tovaglie decisamente eleganti sono la seta, il lino, il pique, il tessuto di Fiandra e il pizzo.

Le misure perfette di una tovaglia

Sembrerà pure banale, ma spesso e volentieri l’aspetto su cui si tende a sbagliare più di frequente nella scelta di una tovaglia è legato alle dimensioni. Il primo fattore da tenere in considerazione nella scelta di una tovaglia è sicuramente la dimensione del tavolo che si dovrà rivestire.

Sono quattro le tipologie di tavoli maggiormente diffuse, ovvero quelli ovali, quelli rotondi, quelli rettangolari e quelli quadrati. In relazione alla forma che caratterizza il tavolo, è chiaro che bisogna individuare la tovaglia maggiormente adeguata. Di conseguenza, su un tavolo quadrato, giusto per fare un esempio, sarà necessario impiegare delle tovaglie ovali, mentre su un tavolo tondo non si potranno mai usare delle tovaglie rettangolari. Come capire se la tovaglia ha la dimensione corretta? C’è un semplice calcolo, che è quello di effettuare la misurazione del tavolo e poi aggiungere altri 40-50 centimetri rispetto ai bordi del tavolo.