Come gestiremo gli spazi a casa in questo nuovo anno

Mentre molte delle tendenze che abbiamo visto nel 2021 sono andate e venute, ce ne sono alcune che sono qui per rimanere. Per quanto tempo questi look rimarranno popolari è un’altra domanda. Dal modo in cui viviamo nelle nostre case, ai colori e agli sguardi generali che domineranno, ecco venti tendenze dell’interior design qui per restare per il 2022.

Vernici dai toni della terra

Le vernici neutre sono qui per il 2022. Anche se il colore sarà popolare nel 2022, non significa necessariamente che i consumatori abbiano abbandonato del tutto i colori chiari e neutri . Stiamo vedendo tendenze nei colori terrosi, più caldi e organici come al contrario di qualche anno fa, quando i colori più puliti e brillanti erano più ricercati. Il colore più popolare, è una tonalità di bianco più brillante non sembrerebbe mai così calda e invitante come una tonalità di bianco organico.

Convertirsi al bio

Nel 2022, “going green” si riferisce sia alla sostenibilità che al colore. In termini di colore, Owens mi dice che il verde “Sembra particolarmente sorprendente se abbinato al calore di materiali naturali come il rattan, l’erba e i mobili in radica”. Optare per materiali di qualità con un look senza tempo è sempre una scelta sostenibile. La parte di sostenibilità di “going green” riguarda la scelta di materiali di alta qualità che non dovranno essere sostituiti per decenni. Siamo lieti di vedere una crescente enfasi sulla consapevolezza ambientale nella selezione dei prodotti che motiva i designer ei loro clienti, ed è un motivo che quadra con una delle nostre filosofie fondamentali: costruire bene, con i materiali giusti, la prima volta. Parte di questo significa anche evitare i look alla moda per concetti di design più senza tempo. “I progetti che utilizzano prodotti in pietra naturale e vetro con design senza tempo hanno una forza duratura. C’è una crescente consapevolezza che l’impatto di un costante rinnovamento per tenere il passo con le ultime tendenze è insostenibile e una cattiva gestione ambientale. Scegliendo ciò che amano per la prima volta, partecipano anche a un’economia riformata, in cui non abbracceremo più l’approccio fast-casual e usa e getta”.

Mobili Vintage

Tuttavia, non c’è scelta più ecologica che andare con il vintage. Abbracciare i mobili vintage ha così tanti vantaggi. È responsabile in modo sostenibile poiché non stai utilizzando risorse per costruire un nuovo mobile e, dal punto di vista estetico, è un modo meraviglioso per rendere il tuo spazio senza tempo. Quando includi pezzi che provengono da epoche diverse, è impossibile datare il tuo spazio e il design sembra inaspettato e fresco.

Un altro modo per incorporare pezzi vintage nella tua casa è setacciare posti. Molte persone vendono anche mobili nuovi o usati delicatamente da rivenditori di fascia media e alta. Anche se questi potrebbero non essere necessariamente vintage o antichi, l’acquisto di seconda mano è sempre più facile per l’ambiente e per il portafoglio.

Legno di recupero

Un letto e comodini in legno di recupero. L’utilizzo di legno di recupero è un altro modo per portare il vintage e la sostenibilità a un livello superiore. Stai usando legno che è già in circolazione, che non richiede l’abbattimento degli alberi, uno sforzo epocale nella progettazione responsabile. Quello che è più attraente è attirare la gente per esplorare questa tendenza senza tempo sono le sensibilità calde e invitanti insite nel materiale, che è unico nel carattere di ogni pezzo. Credo che vedrai applicazioni più uniche di legno di recupero sotto forma di dettagli sottili che aggiungono un bel carattere a qualsiasi spazio”.

Legni Oscuri

I pezzi in legno più scuro saranno popolari nel 2022. Suggerisce di abbinare il legno a mobili chiari, lampade e vasi. “I mobili dalle forme organiche continueranno ad essere di tendenza e vedremo anche rilassanti tonalità della terra che troveresti nel deserto, come la sabbia, le sottili sfumature di marrone e i toni bruciati”.

Spazi ispirati ai social media

Non c’è dubbio che Instagram abbia un impatto importante sull’interior design negli spazi di ospitalità e vendita al dettaglio. Mentre molti negozi hanno chiuso nel 2020, c’è stata una rinascita della vendita al dettaglio nel 2021. La posta in gioco è molto più alta per quanto riguarda la progettazione di questi spazi perché gli imprenditori vogliono che i clienti condividano i contenuti che creano nel negozio sui social media. Ciò è particolarmente vero per marchi indipendenti.

Sfondo

La carta da parati è stata una tendenza importante negli ultimi anni e ne vedremo di più solo nel 2022. “Molti si sono stancati delle loro pareti semplici e dai colori neutri e stanno cercando di portare un senso di felicità e vivacità nei loro interni. Ciò è particolarmente vero dopo gli eventi degli ultimi due anni

I murales sono diventati un modo audace per portare la carta da parati a un livello completamente diverso. Sebbene questa tendenza sia piuttosto popolare per le stanze dei bambini e gli asili nido perché la persona media ha meno paura di correre rischi di design in questi spazi, stiamo anche vedendo più murales nei soggiorni e nelle tane. Sono un ottimo modo per raccontare una storia attraverso il design.

Un murale è un modo fantastico per creare una parete caratteristica e creare davvero un’atmosfera. Usando i colori del rivestimento murale/murale come ispirazione, puoi accessoriare e sovrapporre il tuo mantello di conseguenza per ottenere uno spazio che si sente amato e vissuto

È anche una grande opportunità per personalizzare il tuo spazio e renderlo distintamente tuo. Libri, oggetti trovati, botaniche o sculture possono lavorare bene insieme per formare vignette interessanti e curare queste collezioni dalle cose che ami è davvero soddisfacente! Abbiamo aggiunto pannelli murali personalizzati della biblioteca per creare l’atmosfera che potresti trovare in una bellissima biblioteca antica.

Imperfezione

L’imperfezione inizierà a diventare una tendenza nel 2022. “Quello che si vede come scomparire è l’idea dell’ambiente domestico bianco sterile o unidimensionale, spesso visto come ‘perfezione’ . Il 2022 porterà più imperfezioni, che per me sono un ambiente più profondo e naturale, interni più personalizzati che riflettono il carattere degli abitanti, non un’idea preconfezionata di come dovrebbe essere una casa.

Informazioni su Alessia D'Anna
Giurista, amante della scrittura, alla continua ricerca di stimoli e di nuovi argomenti da approfondire