Come arredare un piccolo spazio

Sebbene la vita domestica minuscola e gli accoglienti appartamenti in città non siano esattamente concetti nuovi, decorare un piccolo spazio in modo che sia elegante, invitante e soddisfi le tue esigenze può rappresentare una sfida.

Sia che tu stia ridimensionando in un appartamento più piccolo e ti stia chiedendo come farai adattare tutti i tuoi beni terreni in uno spazio grande la metà della tua vecchia casa o sei stufo di sentirti come se al tuo monolocale manchi qualcosa che farlo sentire davvero completo e confortevole, ci sono alcune regole chiave che in realtà rendono molto più facile arredare e vivere i confini di un piccolo spazio.

Di seguito, riportiamo i consigli di interior designer e decoratori per ricavare ottime idee dalle loro intuizioni.

Usare arredi multiuso

Janet Lorusso, proprietaria e progettista principale di JRL Interiors, suggerisce di utilizzare arredi multifunzionali, non solo per evitare il disordine ma anche per ottenere più usi dal proprio spazio. Un tavolo che funge anche da scrivania e area di preparazione del cibo, un letto che può funzionare come seduta di giorno e letto di notte, librerie che possono fungere da divisori o pouf che possono fungere da poggiapiedi o posti a sedere extra sono tutti ottimi trucchi per ottieni il massimo dal tuo spazio.

“Gli arredi pieghevoli che possono essere riposti quando non in uso sono un’opzione da considerare se si hanno esigenze intermittenti di più posti a sedere o di più spazio sul tavolo”, aggiunge Lorusso. “I tavoli a ribalta occupano pochissimo spazio quando sono chiusi, ma offrono la flessibilità di essere semiaperti o completamente aperti quando è necessaria più superficie, mentre arredi trasformabili come tavolini che si alzano all’altezza da pranzo o librerie che scorrono per rivelare l’archiviazione dei media sono scelte eccellenti per un piccolo spazio. ”

Creare punti di deposito

Lorusso suggerisce anche di optare per comodini e tavolini con cassetti o armadi piuttosto che solo un piano del tavolo. Gli scaffali con cassetti offrono molto spazio di archiviazione flessibile e l’aggiunta di cestini o contenitori consente di creare cassetti e contenere il disordine.

Le combinazioni di colore da evitare

Che ti piacciano le colorazioni monocromatiche o arcobaleno, Lorusso esorta chiunque abbia un piccolo spazio a limitare la tavolozza dei colori a solo due o tre colori principali, altrimenti lo spazio sembrerà presto esagerato o disordinato, anche se non hai molto fisico disordine nello spazio.

Crea la sensazione di stare all’aria aperta

Approfitta di quanta più luce naturale possibile con tende trasparenti o tende in legno che offrono privacy e controllo della luce senza bloccare completamente la luce”, afferma Lorusso. “E come sempre, aggiungi elementi organici e piante per dare vita a una stanza!”

“Il segreto per un design di successo in un piccolo spazio è utilizzare ogni centimetro disponibile e utilizzarlo al meglio, sia dal punto di vista funzionale che estetico”, spiega Cara Newhart, Interior Designer e Presentatrice del Make Space Podcast. “Lo spazio sulla parete inutilizzato è l’errore più grande che vedo fare le persone quando si decorano piccoli spazi!”

Prendere le cose in verticale, che si tratti di ripostiglio o di arredamento, non solo ti offre più spazio per riporre e decorare, ma attira anche lo sguardo verso l’alto e lontano dal pavimento piccolo, facendo sembrare lo spazio più grande.

Non trascurare l’illuminazione

Il disordine è l’ovvio nemico dei piccoli spazi poiché a volte anche solo poche cose fuori posto rendono difficile il funzionamento e fanno sembrare la stanza affollata. “La soluzione è ridurre al minimo o nascondere lo spazio di archiviazione in luoghi inaspettati, come alcuni cestini sopra gli armadietti in cucina o uno scaffale su una parete altrimenti inutilizzata”, afferma Newhart.

“Questa è sicuramente una strategia di progettazione professionale, ma optare per articoli che hanno un peso visivo inferiore può rendere il tuo spazio più leggero e più spazioso nel complesso”, spiega Newhart. “Ad esempio, un vaso decorativo in cemento ha un forte peso visivo (sembra pesante) mentre lo stesso vaso in vetro trasparente delle stesse dimensioni sembra più leggero.” Puoi anche utilizzare questa strategia di design scegliendo mobili con profili sottili e linee minimali su legno massiccio dall’aspetto pesante per una sensazione più spaziosa.

Secondo Newhart, per gli elementi di arredo in piccoli spazi non basta essere belli. Se il pezzo non racconta la tua storia, accende gioia o serve a uno scopo (ciao altro spazio nascosto o specchi), non dovrebbe rimanere. “Sii intenzionale nell’editing nel tuo spazio e non sentirti male a lasciare andare pezzi che non mettono in risalto la tua storia, ti fanno sorridere o offrono funzionalità

“Quando si tratta di piccoli spazi, l’approccio migliore è quello di non esitare a utilizzare appieno lo spazio che hai”, spiega l’interior designer di Los Angeles, Megan Dufresne. “Molte persone commettono l’errore di cercare di essere piccole nelle loro scelte di arredamento per occupare il minor spazio possibile. Ma, in realtà, in questo modo la stanza sembra ancora più piccola “.

Ad esempio, l’uso di un tappeto troppo piccolo sottolinea quanto sia piccola una stanza non è il miglior piano d’azione. Per creare l’illusione di più spazio, sarebbe meglio usare il tappeto più grande che una stanza può ospitare. In questo modo, porti interesse visivo e calore nella stanza senza perdere alcuno spazio reale.

Rinuncia a piccoli mobili

Sulla stessa linea, i mobili minuscoli finiscono per far sembrare un’area angusta. Secondo Dufresne, è molto meglio optare per il divano più grande che possa stare comodamente in una stanza e consentire comunque tavolini e passerelle. “Questo contribuirà a rendere la stanza invitante e accogliente, piuttosto che sparsa o fredda. Allo stesso modo, un letto in una piccola camera da letto dovrebbe seguire la stessa regola. Usa lo spazio che hai al massimo delle sue potenzialità

Informazioni su Alessia D'Anna
Giurista, amante della scrittura, alla continua ricerca di stimoli e di nuovi argomenti da approfondire