Zona notte, consigli e trucchi per arredare la camera da letto

Come scegliere un arredamento ottimale per la camera da letto, consigli per la disposizione di letto, comodino, armadio e poltroncina e di altri complementi di arredo e design.

Camera da letto di design, la zona notte è sinonimo di relax

Cosa ci vuole per ammobiliare la camera da letto? Letto, comodini, armadio e una poltroncina. Sicuri che basti per definire tale una zona notte? Ci sono delle regole non scritte da seguire per un arredamento funzionale e di design della camera da letto, che sia una camera matrimoniale o la cameretta dei bambini. Poco importa se si ha a disposizione un budget illimitato e si vuole acquistare una camera matrimoniale superlusso, o si vogliono contenere le spese causa trasloco o arrivo di un altro bambino e si voglia optare per l’acquisto di camerette a ponte economiche. La zona notte è diversa dalla zona giorno per vari motivi. Prima di tutto, la funzione che ha: essa è adibita al relax e al riposo notturno. E’ l’area della casa in cui i proprietari lasciano la loro impronta, in quanto è la più intima. Anche il soggiorno è uno spazio dedicato al relax, ma serve anche come stanza per accogliere gli ospiti, quindi deve rispecchiare i gusti dei padroni di casa, ma anche essere funzionale per permettere ai visitatori di raggiungere arredi e mobilio senza ostacoli.

Funzioni zona notte, non solo camera da letto

Prima di lanciarsi con un tuffo a pesce nell’acquistare i mobili per la camera da letto, bisogna riflettere e considerare il potenziale di questo ambiente. Può essere impiegata solo per riposare, ma è normale che possa avere diverse altre funzioni, come quella di piccolo studio dove fare i compiti se si tratta di cameretta per bambini. Inoltre, bisogna pensare a quante persone deve essere dedicata e se ci sarà spazio o meno per eventuali ospiti. Oltre a una zona home office, la questione guardaroba è altrettanto importante: dove verrà posizionato l’armadio, se verrà posizionato in camera? Un consiglio importante che anche gli italiani hanno raccolto ben volentieri dal mondo orientale è quello di dare retta al Feng Shui originale: non è vero che la camera da letto deve essere orientata verso nord, ma è verità che questa disciplina preveda, tra tutte le possibili soluzioni, che il letto sia visibile dalla porta di ingresso.

Arredamento camera e cameretta, consigli per ingrandire la zona notte

Per l’arredamento di camera o cameretta ci possono essere diverse soluzioni, come destinare una parete intera priva di aperture ad aspetti funzionali, come l’area ufficio, la postazione trucco o ricavare spazi contenitivi per accessori, abiti e documenti. Si può arricchire la sala con una poltroncina, specchi, lampade e tappeti, a patto di rispettare lo stile e non farsi prendere dalle riviste di interior design e fare un connubio di troppi stili, rendendo invivibili la zona notte. Mai sottovalutare l’armadio quando si devono disporre i mobili nella stanza. Il pericolo maggiore è quello dell’ingombro. Si possono utilizzare tante soluzioni salvaspazio all’interno della stanza, come delle nicchie mimetizzate da un fondale minimal per il letto. Se la camera da letto è piccola, è utile disporre i mobili lungo le pareti, magari con qualche strategia. E’ ottimo il trucco di rivestire le ante dell’armadio a specchio e puntare a una bicromia decisa, per dare l’illusione che la stanza sia molto più grande. Senza tralasciare le tendenze di design: sapevate che la classica sedia o poltroncina può essere sostituita da una sobria panca o da una coppia di pouf disposti in fondo al letto?

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*