Errori da evitare nella decorazione dei salotti

Gli interior designer trascorrono le loro vite studiando i piccoli dettagli che rendono perfetta una stanza. Proprio come un film ben diretto, un ben arredato soggiorno è allo stesso tempo coinvolgente e suggestivo, familiare e sicuro. E a volte, ciò che è spento nei nostri salotti può essere difficile da individuare.

Per fare luce sugli errori di decorazione del soggiorno più comuni che potrebbero affliggere i nostri spazi, abbiamo chiesto agli interior designer e a un architetto residenziale di condividere gli errori di decorazione che notano spesso nei salotti di tutto il mondo. Lo spazio dei tuoi sogni potrebbe non essere così fuori portata: scorri verso il basso per imparare questi errori comuni di decorazione del soggiorno.

Selezione del divano sbagliato

I designer concordano: un grande soggiorno inizia con un grande divano. “Così spesso vengo in una casa e i proprietari hanno buon gusto, ma hanno già un divano con cui vogliono lavorare”, spiega la stilista e conduttrice televisiva Emily Henderson . “Non vogliono sostituirlo perché non è così vecchio e non gliene frega niente. Ho dovuto rompere le notizie più e più volte con un divano del genere, non avrebbero mai avuto la stanza che volevano,” dice Henderson.

David John Dick di DISC Interiors concorda: “Sentiamo ripetutamente dai nostri clienti come il divano che hanno acquistato in passato non fosse comodo o fosse troppo grande (o troppo piccolo) per la stanza. Nei salotti, un buon divano è la chiave per il comfort, ma è anche fondamentale per l’aspetto e l’aspetto di una stanza. Il nostro consiglio per farlo bene è prestare attenzione all’altezza del sedile del divano (è difficile entrare e uscire da un sedile basso) e disegnare una pianta del pavimento prima dell’acquisto. L’acquisto d’impulso è ottimo per accessori e tavolini, ma mai per un divano, in quanto può essere un errore molto costoso. ”

La sensazione di “showroom”

Un altro errore che affligge i salotti di tutto il mondo, secondo l’architetto newyorkese Elizabeth Roberts , è la “sensazione da showroom”. (In altre parole, una stanza che sembra sia stata acquistata nello stesso negozio.) “Per noi è importante mescolare elementi nuovi e vintage per creare una stanza interessante, eclettica e personalizzata”, afferma. “Adoriamo la patina dei mobili vintage, in particolare abbinati a tappezzerie moderne”, afferma Dick.

Acquistare un tappeto troppo piccolo

Per Henderson, uno dei principali autori di reati nella decorazione del soggiorno è il tappeto di dimensioni scadenti. “L’America soffre da troppo tempo della sindrome del ‘piccolo tappeto'”, afferma. “Lo vedo praticamente ogni giorno e mi fa male, specialmente quando può essere facilmente evitato.” I tappeti enormi possono essere costosi e possono sembrare un impegno così spaventoso, ma secondo lo stilista, è uno degli aspetti più importanti di una stanza.

“I salotti hanno quasi sempre bisogno di almeno un tappeto di 8 per 10 piedi (se non di 9 per 12 piedi). A meno che tu non abbia un piccolo soggiorno, stai lontano da qualsiasi cosa di meno di 6 per 9 piedi “Un tappeto di 4 piedi per 6 piedi potrebbe andare bene accanto a un letto, in una cucina o in un ingresso, ma sicuramente non funzionerà nel tuo salotto”, consiglia Henderson.

Pianificazione inadeguata del layout

Mentre può essere allettante spingere un divano contro un muro di fronte al supporto della TV e chiamarlo un giorno, Roberts ci ricorda che c’è di più coinvolto nella pianificazione di un grande layout del soggiorno. “È importante prendere in considerazione e creare gruppi di conversazione, soprattutto se la stanza è lunga e stretta come molte case a schiera e loft”, afferma.

Arte sospesa in modo errato

“L’arte appesa nel modo sbagliato su una parete è come un personaggio di un film che indossa una parrucca davvero brutta”, dice Henderson, “è un po ‘difficile non vederlo, e desideri così tanto che potresti semplicemente strapparlo, sapendo che tutto sarebbe molto meglio senza di essa. Non rovina la tua esperienza, ma è solo terribilmente distratto. ”
Mentre alcuni concordano sul fatto che l’arte dovrebbe essere appesa a livello degli occhi, lo stilista sottolinea che questo non si applica in tutti i casi. “Sì, l’arte dovrebbe essere all’altezza degli occhi, ma non se i tuoi soffitti sono davvero bassi e non se sei davvero alto”, dice. “Se il muro fosse tagliato verticalmente in quattro sezioni (andando dal basso verso l’alto), pensa che l’arte si trovi nel terzo quadrante (contando dal pavimento)”, afferma Henderson.

Rendendolo troppo prezioso per vivere

Mentre i giorni dei “salotti” inutilizzati e dei mobili avvolti in plastica sono ormai lontani, Roberts insiste ancora nel prestare particolare attenzione a rendere il vostro salotto adatto alle comodità della vita quotidiana. “Seleziona tessuti e tappeti che possono sopportare l’usura della vita quotidiana”, raccomanda.

Non mescolare periodi e stili

Dick afferma: “Spesso le persone si sentono inscatolate e limitate dall’architettura della loro casa e selezionano mobili in base all’architettura e al periodo di tempo della casa. La nostra soluzione è mescolare gli stili di arredamento con lo stile dell’architettura”. In una casa della Georgia, la società di design ha unito i mobili contemporanei con il tradizionale modanatura a corona, tappeti marocchini antichi, panche con perline africane e arte contemporanea. “Amiamo recuperare e rielaborare pezzi vintage e mescolarli con divani personalizzati in modo che il soggiorno sia intramontabile e accessibile”, aggiunge.

Dimenticare di misurare

Roberts ha un trucco indispensabile per combinare periodi e stili: “Quando mescoli elementi nuovi e vintage, presta attenzione alle altezze dei mobili, poiché i mobili tradizionali sono in genere più alti dei pezzi moderni

Informazioni su Alessia D'Anna
Giurista, amante della scrittura, alla continua ricerca di stimoli e di nuovi argomenti da approfondire

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*